top of page

BERE IL TÈ PUÒ MANTENERE IL VOSTRO CUORE SANO CON L'ETÀ

Sempre in tema di anti-aging…

Una dieta ricca di flavonoidi, come il tè nero, può aiutare a prevenire la calcificazione dell'aorta addominale (AAC) nelle donne più avanti in età, secondo la Heart Foundation e i ricercatori della Edith Cowan University.

Cosa sapere:

· Le donne anziane che hanno bevuto tè nero su base regolare o hanno consumato un alto livello di flavonoidi nella loro dieta sono risultate avere molte meno probabilità di sviluppare AAC esteso.

· La CAA è la calcificazione della grande arteria che fornisce sangue ossigenato dal cuore agli organi addominali e agli arti inferiori. È associata a disturbi cardiovascolari, come infarto e ictus, nonché demenza in età avanzata.

· I flavonoidi sono sostanze presenti in natura che regolano l'attività cellulare. Si trovano in molti alimenti e bevande comuni, come tè nero, tè verde, mele, noci, agrumi, bacche, vino rosso, cioccolato fondente e altri.

· I partecipanti allo studio che riscontravano una maggiore assunzione di flavonoidi totali, flavan-3-oli e flavonoli avevano quasi il 40% in meno di probabilità di avere un AAC esteso, mentre quelli che bevevano da due a sei tazze di tè nero al giorno avevano fino al 42% di possibilità in meno di sperimentare AAC esteso.

· Le persone che non bevono il tè possono comunque trarre beneficio includendo alimenti ricchi di flavonoidi nella loro dieta, che protegge dall'estesa calcificazione delle arterie.

Questo è un riassunto dell'articolo, "Higher Habitual Dietary Flavonoid Intake Associates with Less Extensive Abdominal Aortic Calcification in a Cohort of Older Women", pubblicato su Arteriosclerosis, Thrombosis, and Vascular Biology il 2 novembre 2022. L'articolo completo può essere trovato su ahajournals.org.

Buona lettura e buona salute!

Chiara Saggioro Nutrizionista D.Sci, Ph.D csaggioro.nutrizionista@gmail.com

Alfredo Saggioro, M.D.


Commentaires


Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic
bottom of page