top of page

IL MAGNESIO NELL'INVECCHIAMENTO CEREBRALE - PROCESSO REVERSIBILE?

Ringraziamo Ronald Grisanti D.C., D.A.B.C.O., DACBN, MS, CFMP e la Functional Medicine University per questo brevissimo report che riteniamo assai interessante e che vi invitiamo a leggere, iniziando con questo una serie sull'invecchiamento cerebrale e come fare a prevenirlo e curarlo:

In uno studio umano peer reviewed, un composto di magnesio ha dimostrato essere in grado di invertire i marcatori dell'invecchiamento cerebrale fino a 14 anni!

Questa scoperta dei ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) mostra che questo composto, il magnesio-L-treonato, si concentra nel cervello per ricostruire le connessioni neuronali e la plasticità cerebrale giovanile.

Gli scienziati hanno dimostrato che il magnesio svolge un ruolo essenziale nel sostenere la plasticità cerebrale.

La plasticità cerebrale è il segno di un cervello giovane e flessibile innescato per l'apprendimento, la memoria e la funzione cognitiva ottimali in un modello animale di ratto.

Uno studio medico ha dimostrato che l'aumento dei livelli di magnesio nel cervello è in grado di ripristinare un'importante plasticità cerebrale, portando così a una migliore funzione cognitiva.

Gli scienziati del MIT hanno sviluppato e testato un composto speciale chiamato magnesio-L-treonato e hanno scoperto che aumentava i livelli di magnesio nel cervello di circa il 15%.

Questi scienziati hanno trovato, infatti,il modo di superare il problema di ottenere che il magnesio somministrato si concentri nel cervello, nonostante che mediamente l'assorbimento sia scarso e la barriera ematoencefalica faccia da filtro, attraverso l'uso di magnesio-L-treonato.

Rispetto ad altre varie forme di magnesio, hanno scoperto che il magnesio-L-treonato aveva la più alta capacità di concentrarsi nel cervello e ha dimostrato di attraversare prontamente la barriera emato-encefalica. Questo processo coincideva con miglioramenti nella funzione cognitiva.

In conclusione, gli studi dimostrano che il magnesio-L-treonato migliora la plasticità cerebrale, portando a miglioramenti significativi nella memoria, nell'apprendimento e nel controllo delle emozioni.

Buona salute

Alfredo Saggioro. MD

Chiara Saggioro, Bsci, PhD


Per saper di più

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20152124/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22016520/

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26519439/

https://www.drperlmutter.com/magnesium-threonate-powers-brain/


Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic
bottom of page